aa
Momento Espírita
Curitiba, 26 de Junho de 2022
busca   
Nel titolo  |  Nel messaggio   
ícone Moderno ed efficiente

La famosa scienziata arrivò alla scuola comunale. Il suo arrivo attirò giornalisti, politici e genitori curiosi. La Dottoressa Brown, con master e dottorati, padroneggiando diverse lingue, diede lezione in una classe di quinta elementare.

Il suo obiettivo era quello di mostrare ciò che esisteva di più moderno ed efficiente in termini di tecnologia nel mondo. Per soddisfare la curiosità, la lezione venne trasmessa in videoconferenza nella piazza della città. Parlò delle invenzioni tecnologiche più avanzate ed affascinò i bambini con gli apparecchi che aveva portato in una grande valigia.

Concluse dicendo che ogni studente avrebbe dovuto portare, il giorno dopo, un testo che descrivesse cosa c'era di più moderno ed efficiente nella propria casa. Il miglior rapporto avrebbe ottenuto un sostegno finanziario rilevante.

Il giorno dopo, c'erano ancora più persone in piazza che volevano sapere chi sarebbe stato il vincitore. La Dottoressa Brown lesse tutti i testi e dopo qualche tempo, emozionata, annunciò il vincitore.

Era un bambino di dieci anni che aveva scritto: Lei, dottoressa, mi ha chiesto di scrivere su cosa c'era di più moderno ed efficiente a casa mia.

Beh, abito lontano da scuola. Mi alzo molto presto perché vengo a piedi. Mia madre mi offre una tazza di caffellatte caldo. È molto veloce ad accendere il fornello a legna.

Dei dispositivi che lei ha menzionato a lezione, a casa non ce n'è nessuno. Non abbiamo elettricità. Mia madre illumina tutta la casa con una lampada a cherosene. Penso che anche lei sia una scienziata, come lei.

I pochi vestiti che abbiamo vengono lavati al fiume, con sapone di cenere.

Quando torno da scuola, il pranzo è pronto. Mamma ed io ci occupiamo dei raccolti intorno alla casa: un piccolo appezzamento di riso, fagioli, qualche verdura.

Il pasto è sempre delizioso, perfino con alcune uova, perché abbiamo le galline. E un frutteto, che visito tutti i giorni.

Mi è piaciuta la macchina che filtra l'acqua, che lei ci ha mostrato. A casa anche la mamma ci dà  dell'acqua buona. Bollisce molto l'acqua del fiume, la lascia raffreddare e la mette in dei barattoli di vetro sterilizzati.

Dovrebbe conoscere mia madre. Lei è bella. Il suo sogno più grande è imparare a leggere. Ma i conti sa farli molto bene. Mi aiuta anche con i compiti.

Di sera, racconta delle storie di un uomo di nome Gesù e diciamo le preghiere, prima di andare a dormire.

A volte sento i miei colleghi parlare di quello che c'era in televisione. In quei giorni mi viene voglia di averne una a casa mia, ma poi la voglia mi passa.

Perché sono molto felice nell'aiutare mia madre, nel parlarle, nell' essere amato da lei. Quindi, sono sicuro che non mi  manca nulla a casa.

Mi sono ricordato dello spremiagrumi ultra potente che lei ci ha mostrato. L'ho trovato interessante. Ma a casa mangiamo la frutta dall'albero, ogni giorno.

Beh, penso che il mio testo non servirà a ciò che lei ha chiesto. L'ho scritto perché mia madre mi ha insegnato a fare in tempo tutto ciò che mi viene chiesto.

La ringrazio per aver visitato la mia scuola e per l'opportunità di conoscere la seconda donna più importante del mondo. La prima, senza dubbio, è mia madre.

Finisco il mio testo sicuro di non sbagliare: quel che c'è di più moderno ed efficiente a casa mia si chiama mamma.

Terminata la lettura, la dottoressa Brown concluse: Ho scoperto oggi, in questa cittadina di campagna, una lezione che nessuna università al mondo è stata in grado di darmi.

Mi sono preoccupata molto di avere, d'inventare, di attirare l'attenzione. Non sono riuscita a vedere cosa vale veramente la pena in questa vita: lo straordinario compito di essere madre. Il grande tesoro dell'amore.

 Redazione del Momento Spirita, prendendo spunto dalla cronaca
 
O que há de mais moderno e eficiente em sua casa?, di
 Ângela Aparecida Gonçalves Reis Ferreira, dal giornale
A voz da cidade, Paraguaçu, de 4 maggio 2013.
Traduzione di Fabio Consoli
Il 8.6.2022.

© Copyright - Momento Espírita - 2022 - Tutti i diritti riservati - Sull'Internet dal 28/03/1998 (in portoghese)