aa
Momento Espírita
Curitiba, 18 de Janeiro de 2018
busca   
Nel titolo  |  Nel messaggio   
ícone Ancora l’amore
 

Ai nostri giorni si parla molto dell'amore. I giovani sospirano al suo arrivo, idealizzandolo con colori soavi e toni delicati.

Alcuni lo confondono con passioni violente e degradanti e, proprio per questo, affermano che l'amore termina.

Tuttavia, l'amore è già stato definito dagli Spiriti del Bene come il più sublime dei sentimenti. Si riveste di tranquilità e trasmette pace a chi lo vive.

Non è fatto di momenti, ma una costruzione faticosa e paziente di giorni che si moltiplicano nella scalata del tempo.

Racconta il famoso scrittore inglese Charles Dickens che una coppia di sposi vivevano umilmente. Dividevano le difficoltà e si mantenevano nell'affetto puro e profondo che uno dedicava all'altro.

Possedevano solo l'indispensabile, ma ciascuno aveva un'eredità particolare.

Il giovane aveva ricevuto dalla sua famiglia un orologio da taschino, che conservava con zelo. A dire il vero, non poteva usarlo perché non aveva una catenella adequata.

La moglie aveva ricevuto dalla propria natura un'eredità meravigliosa: una bella capigliatura. Capelli lunghi, morbidi come seta, folti, che incantavano.

Li manteneva sempre sciolti, nonostante il suo desiderio fosse di acquistare un grande e bel pettine che aveva visto in una vetrina, in una certa occasione, per prenderli sulla testa, lasciando che le ciocche, capricciose, ballassero sulle spalle.

Il tempo passava e ambedue alimentavano il loro desiderio, senza raccontarlo all'altro, poiché il denaro che entrava era tutto usato per le prime necessità.

Una certa notte di Natale, stando entrambi faccia a faccia, ciascuno ha offerto all'altro, quasi simultaneamente, un delicato pacchetto.

Lei ha insistito e lui ha aperto per primo. Uno strano sorriso apparse sulle labbra del giovane. La sposa stava dandogli una catenella per l'orologio.

Mantenendo il regalo prezioso fra le dita, toccò a lui chiedere che lei aprisse il pacchetto che le aveva dato.

Tremante e emozionata, la sposa trattenne fra le sue mani un enorme pettine per prendere i suoi capelli, mentre lacrime abbondanti le scorrevano sul viso.

Si sono guardati negli occhi e, profondamente emozionati scoprirono che lui aveva venduto l'orologio per comprare il pettine e lei aveva venduto i capelli per comprare la catenella dell'orologio.

Difronte a tanta sorpresa, hanno capito quanto si amavano.

*   *   *

L'amore non è solo un mezzo, ma il fine essenziale della vita.

Ogni gesto affettuoso fornisce il rinnovamento dell'entusiasmo, della qualità di vita, di mete felici in rapporto al futuro.

*   *   *

L'amore ha la capacità di stimulare l'organismo e di offrirgli reazioni immunologiche, che proporzionano resistenza alle cellule, che così combattono le malattie invasore.

L'amore solleva le energie sfinite ed è essenziale per preservare la vita.

Ecco perché nessuno riesce a vivere senza amore, in maggiore o minore espressione.

 

Redazione  del Momento Spirita, basato nel racconto di
Charles Dickens e nel cap. 13 del libro Momentos
enriquecedores,  per Spirito Joanna de Ângelis,
 psicografia di Divaldo Pereira Franco, ed. Leal.
Il 06.02.2010.

© Copyright - Momento Espírita - 2018 - Tutti i diritti riservati - Sull'Internet dal 28/03/1998 (in portoghese)