aa
Momento Espírita
Curitiba, 05 de Dezembro de 2020
busca   
Nel titolo  |  Nel messaggio   
ícone Rinascere insieme ai mattini

Quando Gesù parlò al dottore della legge, Nicodemo, sul nascere di nuovo, non si riferiva appena a nuove esistenze materiali.

É necessario rinascere dall'acqua e dallo Spirito - disse il Maestro, con poesia.

L'acqua rappresenta l'elemento materiale. Gli antichi credevano che ogni forma di vita era sorta dalle acque. Quindi, l'acqua rappresenta il nostro elemento materiale, la rinascita in nuovi corpi fisici.

Però, Gesù parlò anche di rinascere dallo Spirito e, facendolo aprì nuovi orizzonti alle già vaste conoscenze di quel capo dei giudei.

Gesù parlò di rinnovarsi. Non basta tornare al palco terrestre innumerevoli volte. Bisogna modificarsi, cesellare l'anima, migliorarsi.

E a questo scopo il Creatore ci da opportunità grandiose e messaggi molto chiari.

Vediamo qualche esempio: ogni volta che reincarniamo, ritorniamo come se fosse la nostra prima vita, con quella freschezza di rinnovo, con nuove opportunità, dimenticando il passato, ricevendo una nuova veste carnale.

Arriviamo qui come neonati, indifesi, suscitando amore, cure, dovendo riapprendere tante cose che già sapevamo prima. Tutto in nome di questo progetto di rinnovazione.

Riceviamo come familiari antichi amori,  ma anche disaffetti, sotto perfetto sigillo, affinchè possiamo adeguarci a questa nuova formazione familiare e provare a vivere in armonia.

Abbiamo poi la proposta dei cicli.

L'esistenza e la natura sono piene di cicli giustamente perché possiamo, di tempo in tempo, valutare, ricominciare e rinnovare.

Quando ogni anno finisce, facciamo il bilancio di quel che é passato, di quello che siamo stati e  dei piani che avevamo fatto,  e quel che vorremmo essere. Fissiamo mete e cerchiamo di raggiungerle. Ogni anno siamo dei nuovi io, gradativamente, alla ricerca della perfezione.

            Abbiamo anche i cicli dei nostri anni di vita sul pianeta. Quelli che chiamiamo compleanni.

Ogni nuovo anno che completiamo qui é anche momento di introspezione, di riflessione profonda, di autoconoscenza: Chi sono io? Cosa faccio qui? Cosa ho già costruito? Cosa manca? Cosa mi aspetta? Quanto tempo ancora mi resta?

Chiudiamo un capitolo del libro, e ne apriamo un altro.

            Abbiamo vite dentro di una stessa vita. Infanzia, adolescenza, giovinezza, vita da sposati, figli, maturità. terza e perché no, anche quarta età.

Ci sono persone che stanno rinascendo con i loro sessanta, settantanni! Dando a se stessi una nuova opportunità di vivere, di imparare, di amare. In fin dei conti, non é mai tardi!

E per finire, fra i cicli, abbiamo anche quello di tutti i giorni.

Possiamo, cosi, rinascere insieme ai mattini, considerando ogni nascita una nuova opportunità che il Creatore ci da di reinventarci, di fare di nuovo, di fare la cosa giusta.

*   *   *

Rendiamo grazie per il regalo del nuovo mattino, della nuova vita dentro la vita e andiamo avanti.

L'esistenza é fatta di rinascite. Rinascere é la legge dell'Universo.

Bisogna rinascere insieme ai mattini. Bisogna rinascere con gli anni. Bisogna rinascere dall'acqua e dallo Spirito per raggiungere la pienezza che tanto desideriamo.

Redazione del Momento Spirita
Traduzione di Fabio Consoli
Il 21.10.2020.

© Copyright - Momento Espírita - 2020 - Tutti i diritti riservati - Sull'Internet dal 28/03/1998 (in portoghese)